La manovra Aifa di taglio dei prezzi di rimborso sui farmaci off-patent di fascia "A" (Aprile 2011)

more+
less-

Si allega un breve commento alla recente decisione dell’Aifa di procedere al taglio dei prezzi di rimborso dei farmaci off-patent di fascia “A”.

L’Aifa ha ottemperato a un dovere d’ufficio cui era chiamata dall’articolo 11 della Legge n. 122-2010.

Tuttavia l’intervento messo a punto attesta, in un certo senso, l’incapacità del reference pricing italiano di funzionare bene e sostenere l’interazione à la Betrand tra i prodotti off-patent. Di fatto, con il taglio dei prezzi di rimborso, l’Aifa inserisce in ogni cluster di equivalenza un prodotto virtuale con il compito di fungere da riferimento.

Sull’insufficiente funzionamento del reference pricing (così come quello delle liste di trasparenza in fascia “C-Op”) pesano gli ormai noti problemi della distribuzione al dettaglio, con effetti distorsivi che si propongano anche nella fase della produzione.

Un intervento diverso, mirato a dare impulso all’ammodernamento della distribuzione, avrebbe potuto generare effetti positivi almeno dello stesso ordine di grandezza, strutturali e coerenti con il progetto complessivo di nuova governance della farmaceutica.

Si propongono alcune valutazioni di impatto che cambiamenti dell’attuale assetto della distribuzione avrebbero sul livello, sulla composizione e sulla dinamica della spesa farmaceutica.

La decisione adesso è stata compiuta, ma focalizzare il dibattito sugli snodi e sui numeri più importanti serve a sostenere le scelte più opportune nel prossimo futuro.

Grazie e cordiali saluti,

CeRM

LOADING PDF: If there are any problems, click here to download the file.