La riforma del diritto dei contratti di assicurazione: la fatica di Sisifo?

more+
less-

This is a "free" translation into Italian of my article on the reform of English insurance contract law.

Il Marine Insurance Act del 1906 è un formidabile esempio di capitale intellettuale

dell’epoca vittoriana poiché la parte preponderante del lavoro fu compiuta verso la

fine del regno della Regina Vittoria. Tuttavia, ci sono voluti 12 anni perché venisse

inserito nella raccolta delle leggi del Parlamento e in tal senso si tratta quindi di una

opera strettamente edoardiana. L'Act ha probabilmente fornito uno dei contributi

legislativi più importanti per la prosperità della City di Londra (e quindi della stessa

Gran Bretagna), proprio come altri tipi di capitale vittoriano che continuano a

sostenere l'economia britannica, come ad esempio gran parte della rete ferroviaria

londinese.

L'Act è strutturato su un insieme di note basate su casi giurisprudenziali, da cui è

stata estrapolata una serie di principi fondamentali successivamente elaborati in

forma di codificazione. L'Act ha un posto importante nell'ambito della legislazione

vittoriana che era destinata a mettere ordine nel diritto commerciale inglese e viene

ancora oggi considerata la spina dorsale del commercio internazionale e interno. In

questa epoca nascono infatti il Bills of Exchange Act del 1882 e il Sale of Goods Act

del 1893, entrambi approvati poco dopo la razionalizzazione del sistema delle corti,

operata prima tramite il Judicature Acts a partire dal 1873-1875; poi con la fusione

delle Corti di Common Law e di Equity, e finalmente con l'istituzione della

Commercial Court nel 1895.

LOADING PDF: If there are any problems, click here to download the file.