German government measures to assist companies during the COVID-19 pandemic (in Italian)

Dentons
Contact

Dentons

La crisi generata dalla Pandemia da COVID-19 sta causando difficoltà finanziarie alle imprese tedesche, siano esse piccole, medie o grandi. La Germania ha perciò adottato una serie di misure atte a sostenere le imprese medesime, attraverso modalità rapide e non eccessivamente burocratizzate.

Piccole Imprese

A favore delle piccole imprese (nonché dei lavoratori autonomi e liberi professionisti), aventi fino a 10 dipendenti, e che non si trovassero già in condizioni di difficoltà finanziarie in data precedente al 31.12.2019, è concesso il pagamento una tantum ed a fondo perduto (Soforthilfe, Aiuto Immediato), per la durata di tre mesi, del seguente importo:

  • Fino a Euro 9.000 in caso di imprese aventi fino all’equivalente di 5 dipendenti a tempo pieno;
  • Fino a Euro 15.000 in caso di imprese aventi fino all’equivalente di 10 dipendenti a tempo pieno.

La richiesta di questi aiuti immediati può essere presentata all’Autorità competente (nel Land federale in cui l'impresa è registrata a fini fiscali, o nel Land di residenza nel caso di lavoratori autonomi o liberi professionisti) entro il 31 maggio 2020. Il contributo è destinato a far fronte alle spese correnti di gestione ed alle spese finanziarie (compresi ad esempio gli affitti commerciali, i contratti di locazione, ed i contratti di leasing per le attrezzature aziendali, nonché i costi di finanziamento o le spese di leasing per le automobili, ecc.). Non sono coperti i costi del personale o lo stipendio dell’amministratore della società, nonché i costi per far fronte alle esigenze di vita privata dell’imprenditore. Il richiedente deve presentare, al momento della domanda, elementi atti a dimostrare una esistente minaccia alla propria attività provocata dalla crisi da COVID-19 ed indicare l’ammontare della prevista carenza di liquidità in base alla quale viene richiesto l'aiuto.

In caso di dichiarazioni false o mendaci, sono previste sanzioni penali a titolo di frode alle sovvenzioni. Qualora, successivamente all’erogazione dell’aiuto, si stabilisca che le spese materiali e finanziarie sostenute dalla società o la perdita effettiva di fatturato siano risultate inferiori rispetto a quelle prospettate in sede di presentazione della richiesta, la società sarà tenuta a rimborsare la differenza di importo ricevuta in eccesso. L’Aiuto Immediato è soggetto a tassazione e deve essere considerato nella determinazione degli utili in conformità alla normativa fiscale generale.

Medie Imprese

A favore delle medie imprese, aventi più di 10 dipendenti ed attive sul mercato a patire almeno dal 1 Gennaio 2019, è previsto un aiuto rapido di liquidità (KfW-Schnellkredit, Credito Veloce) fino ad un importo massimo di Euro 800.000 e garantito dal Governo Federale. Più nel dettaglio, il volume del credito a favore di ogni azienda/gruppo di aziende è limitato a un massimo del 25% del fatturato annuo nel 2019, ed in particolare:

  • a un massimo di 500.000 euro per le aziende con un massimo di 50 dipendenti e
  • a un massimo di 800.000 euro per le aziende con più di 50 dipendenti.

La società non deve essersi trovata in difficoltà al 31 dicembre 2019 e deve godere di una buona salute finanziaria a tale data. La società deve inoltre aver realizzato un utile nell'arco degli anni dal 2017 al 2019 o nel 2019 (o nel più breve periodo qualora avesse iniziato la sua attività da un minor tempo). Il tasso di interesse del prestito de quo è attualmente pari al 3% per la durata di dieci anni e la somma ricevuta in prestito può essere utilizzata sia per capitale circolante che per investimenti e spese di gestione.

La banca erogante (solitamente la banca di riferimento della società) riceve una copertura del rischio al 100% dalla KfW (Kreditanstalt für Wiederaufbau, l’Istituto di credito per la Ricostruzione, equiparabile alla Cassa depositi e prestiti italiana), garantita a sua volta dal governo federale ed il prestito viene approvato senza un'ulteriore valutazione del rischio di credito da parte della banca o dalla KfW. L’unico controllo effettuato dalla banca è rivolto al numero di dipendenti ed all’importo del fatturato con riferimento all’arco temporale sopra menzionato. La richiesta del credito de quo può essere effettuata entro il 31.12.2020.

Grandi Imprese

A favore delle imprese che soddisfino almeno due dei seguenti criteri

  1. un totale di bilancio di oltre 43 milioni di Euro,
  2. un fatturato superiore a 50 milioni di Euro; e
  3. più di 249 dipendenti in media annua

è stato istituito un Fondo di Stabilizzazione Economica (Wirtschaftsstabilisierungsfonds o WSF), con lo scopo di aiutare le imprese a rifinanziarsi sul mercato dei capitali. Il Fondo in oggetto può fornire garanzie (a fronte di un corrispettivo) per gli strumenti di debito emessi e per le passività documentate dalle imprese dal 28 marzo 2020 al 31 dicembre 2021. Il Fondo di Stabilizzazione Economica" ha stanziato 600 miliardi di Euro a sostegno delle grandi aziende ed è composto, in particolare, da:

  • 400 miliardi di Euro di garanzie governative per passività subite dalle imprese a causa della crisi;
  • 100 miliardi di Euro per la partecipazione diretta dello Stato;
  • 100 miliardi di Euro per il rifinanziamento attraverso il KfW.

La copertura de qua non può essere prestata per un periodo superiore ai 60 mesi. Anche in questo caso, per poter accedere agli aiuti, le imprese interessate non devono essersi trovate in difficoltà finanziaria alla data del 31.12.2019 e non devono aver avuto accesso anche ad altre misure di finanziamento. Ad ogni singolo Land spetterà la distribuzione dei fondi messi a disposizione dal Governo Federale.

Start-up

In linea di massima, a seconda delle caratteristiche concrete, le misure economiche di cui sopra sono applicabili anche a favore delle start-up. Tuttavia, avendo le start-up medesime spesso caratteristiche ed esigenze particolari, recentemente ad esse sono state altresì destinate misure ad hoc, rientranti in un pacchetto di misure del valore complessivo di 2 miliardi di Euro, volto a finanziare le promettenti start-up innovative tedesche. Il pacchetto in esame si fonda su due pilastri:

  1. Corona-Matching Fazilitäten” (CMF), indirizzato alle start-up che sono già finanziate da fondi privati di capitale di rischio, attraverso il quale i fondi di venture capital riceveranno finanziamenti pubblici (provenienti dal KfW e dal Fondo Europeo per gli Investimenti) aggiuntivi di modo da poter continuare a finanziare le stat-up altamente innovative e promettenti durante il periodo di crisi. In questo ambito è previsto un rapporto massimo di 70 a 30 (70% proveniente dai fondi pubblici e 30% da fondi privati) ed i singoli round di finanziamento potranno ricevere fino ad un massimo del 50% dal CMF;
  2. Pilastro a favore delle start-up e delle piccole medie imprese (che non abbiano possibilità di accesso al primo pilastro), con possibilità di garanzia per i finanziamenti a favore di queste tipologie di società.

Anche in questo caso, al fine di ottenere gli aiuti summenzionati, le imprese interessate non devono essersi trovate in difficoltà finanziarie al 31.12.2019.

Differimento delle Imposte

A favore di tutte le imprese, a prescindere dalla dimensione, è prevista la possibilità di un differimento - per un limitato periodo di tempo e senza generare interessi - delle imposte sul reddito, sulle società e dell’IVA per il caso di difficoltà nel pagamento delle imposte per l’anno in corso a causa delle conseguenze economiche conseguenti alla crisi da COVID-19.
La relativa richiesta deve essere presentata dalla società interessata entro il 31.12.2020. Allo stesso modo è previso un adeguamento dell’ammontare delle imposte e dei relativi acconti in base al reddito effettivo percepito, computato ex post. Inoltre, è prevista una sospensione delle procedure esecutive nei confronti dei debiti tributari, fino al termine del 2020.

DISCLAIMER: Because of the generality of this update, the information provided herein may not be applicable in all situations and should not be acted upon without specific legal advice based on particular situations.

© Dentons | Attorney Advertising

Written by:

Dentons
Contact
more
less

Dentons on:

Reporters on Deadline

"My best business intelligence, in one easy email…"

Your first step to building a free, personalized, morning email brief covering pertinent authors and topics on JD Supra:
*By using the service, you signify your acceptance of JD Supra's Privacy Policy.
Custom Email Digest
- hide
- hide

This website uses cookies to improve user experience, track anonymous site usage, store authorization tokens and permit sharing on social media networks. By continuing to browse this website you accept the use of cookies. Click here to read more about how we use cookies.