COVID-19 and judicial activities: "Phase II" ends on June 30, 2020 (in Italian)

Dentons
Contact

Dentons

Emergenza COVID-19 e giustizia: la c.d. “Fase Due” della giustizia termina il 30 giugno 2020

A partire dal 12 maggio 2020, a seguito della precedente sospensione totale delle attività processuali, la giustizia italiana ha attraversato un periodo di graduale ripresa dei procedimenti giudiziari: la c.d. “Fase Due”, prevista dal Decreto Legge n. 18/2020 (c.d. “Decreto Cura Italia”), in seguito convertito nella Legge n. 27/2020.

La ripartenza non è stata immediata: durante questo intervallo di tempo la gestione delle attività giudiziarie è stata infatti limitata da significativi vincoli, imposti dalla necessità di limitare gli assembramenti e contenere i rischi di contagio. A tal fine, sono stati previsti metodi alternativi di svolgimento delle udienze (udienze condotte a porte chiuse, tramite trattazione scritta o da remoto), nonché la possibilità di rinviare le udienze dei procedimenti a data futura. Tali limitazioni hanno determinato notevoli rallentamenti nel sistema giudiziario italiano. Inoltre, l’ampia discrezionalità riservata alle singole autorità nella scelta delle modalità di attuazione delle suddette misure emergenziali ha condotto al proliferare disomogeneo di provvedimenti locali, che hanno influito sulla lenta ripresa delle attività processuali.

Il Decreto Legge n. 28/2020, emanato il 30 aprile scorso, aveva fissato il termine Fase Due al 31 luglio 2020.

Tuttavia, nel disegno di legge di conversione di tale Decreto, approvato il 25 giugno u.s., il Parlamento ha apportato allo stesso alcune modifiche, anticipando la fine di tale periodo al 30 giugno 2020 (cfr. soppressione dell’Art. 3, comma 1, lettera i). Pertanto, a partire dal 1° luglio 2020, gli uffici giudiziari riprenderanno ad operare senza dover osservare alcun vincolo, se non quelli relativi al mantenimento di misure di igiene e di sicurezza adeguate alla persistente situazione di emergenza sanitaria.

Il termine della Fase Due determinerà il ripristino del regolare svolgimento delle attività giudiziarie?

Il superamento delle precedenti restrizioni imposte a Corti e Tribunali per lo svolgimento delle loro attività rappresenta indubbiamente un fondamentale progresso verso un ritorno agli ordinari ritmi di svolgimento delle attività processuali.

Tuttavia, nel disegno di legge di conversione del Decreto Legge n. 28/2020, si precisa che resteranno validi gli atti e i provvedimenti con cui gli uffici giudiziari hanno adottato le misure organizzative emergenziali disposte dal Decreto Cura Italia per lo svolgimento dei procedimenti giudiziari durante la Fase Due, la cui applicazione sia stata prevista in relazione al precedente termine.

Pertanto, se non revocati, non perderanno di efficacia in virtù degli aggiornamenti alla normativa vigente tutti i provvedimenti già emanati che abbiano disposto il differimento o la trattazione tramite modalità alternativa delle udienze fissate nel periodo intercorrente tra il 12 maggio e il 31 luglio 2020.

Conclusioni

I mesi di sospensione completa degli affari processuali e il successivo periodo di operatività vincolata hanno comportato un rallentamento del sistema giudiziario il cui impatto non cesserà immediatamente di essere percepito. Si auspica tuttavia che le autorità giudiziarie colgano l’occasione emersa dal termine anticipato della Fase Due per accelerare, per quanto possibile, una reale ripresa di tutte le attività processuali.

DISCLAIMER: Because of the generality of this update, the information provided herein may not be applicable in all situations and should not be acted upon without specific legal advice based on particular situations.

© Dentons | Attorney Advertising

Written by:

Dentons
Contact
more
less

Dentons on:

Reporters on Deadline

"My best business intelligence, in one easy email…"

Your first step to building a free, personalized, morning email brief covering pertinent authors and topics on JD Supra:
*By using the service, you signify your acceptance of JD Supra's Privacy Policy.
Custom Email Digest
- hide
- hide

This website uses cookies to improve user experience, track anonymous site usage, store authorization tokens and permit sharing on social media networks. By continuing to browse this website you accept the use of cookies. Click here to read more about how we use cookies.