Il D.lgs. n. 14 del 12 Gennaio 2019 e l'emersione tempestiva della crisi d'impresa. Obblighi a carico delle societa' e dei loro organi sociali

by Orrick, Herrington & Sutcliffe LLP
Contact

Orrick, Herrington & Sutcliffe LLP

Il nuovo codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza (il "Codice"), contenuto nel d.lgs. n. 14 del 12 gennaio 2019, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 38 del 14 febbraio 2019.

Il Codice, predisposto in attuazione della delega di cui alla Legge n. 155/2017, introduce alcune modifiche al codice civile e riforma in modo organico la disciplina della crisi dell'impresa e dell'insolvenza. Alcune disposizioni, incluse talune modifiche al codice civile, sono entrate in vigore il 16 marzo 2019 appena trascorso, decorsi 30 giorni dalla pubblicazione del Codice in Gazzetta Ufficiale. La nuova disciplina della crisi e dell'insolvenza e le restanti disposizioni, invece, entreranno in vigore solo trascorsi 18 mesi dalla relativa pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Il Codice muove dal presupposto che la crisi d'impresa possa essere risolta in modo migliore se affrontata in tempestivamente e detta, pertanto, alcune regole finalizzate a far emergere rapidamente lo stato di crisi, al fine di salvaguardare la continuità aziendale.

Il proposito del legislatore è chiarissimo ed è, in parte, esplicitato tra i principi generali del Codice, dove campeggia l'articolo 3 rubricato "Doveri del debitore"; il contenuto di tale articolo appare quasi una dichiarazione programmatica, nella misura in cui introduce, in particolare, il dovere del debitore imprenditore individuale di "adottare misure idonee a rilevare tempestivamente lo stato di crisi e assumere senza indugio le iniziative necessarie a farvi fronte", nonché il dovere del debitore imprenditore collettivo di "adottare un assetto organizzativo adeguato ai sensi del [riformato] articolo 2086 del codice civile, ai fini della tempestiva rilevazione dello stato di crisi e dell'assunzione di idonee iniziative".

Questo si traduce, sul piano pratico, nell'emersione di nuovi obblighi organizzativi a carico dell'impresa, obblighi di segnalazione a carico di alcuni soggetti (anche pubblici) e norme procedurali, il tutto assistito da premi e sanzioni e finalizzato alla tempestiva rilevazione degli indizi di crisi e alla sollecita adozione di misure di composizione della stessa.

Obblighi organizzativi e di iniziativa.

La dichiarazione di principio sopra riportata è stata declinata in alcune modifiche al codice civile.

In primo luogo, è stato introdotto un nuovo comma secondo all'art. 2086 c.c., richiamato, in tema di società per azioni e società a responsabilità limitata, agli artt. 2380-bis, 2409-novies e 2475 c.c., in forza del quale: «l'imprenditore, che operi in forma societaria o collettiva, ha il dovere di istituire un assetto organizzativo, amministrativo e contabile adeguato alla natura e alle dimensioni dell'impresa, anche in funzione della rilevazione tempestiva della crisi dell'impresa e della perdita della continuità aziendale, nonché di attivarsi senza indugio per l'adozione e l'attuazione di uno degli strumenti previsti dall'ordinamento per il superamento della crisi e il recupero della continuità aziendale».

È stato, così, introdotto all'interno del codice civile un nuovo principio generale di conduzione dell'attività d'impresa, che implica una maggiore responsabilizzazione dell'imprenditore, consistente, in primo luogo, nel relativo dovere di implementare un assetto organizzativo adeguato e, in secondo luogo, nell'obbligo di attivarsi per superare la crisi e recuperare la continuità aziendale.

Ne discende che, dal 16 marzo 2019 appena trascorso, i doveri degli amministratori delle società di capitali risultano modificati in un'ottica di ampliamento degli stessi, funzionale alla prevenzione e migliore gestione delle situazioni di crisi. Essi sono, infatti, tenuti ad operare un monitoraggio costante delle condizioni dell'impresa, al fine di valutare l'adeguatezza dell'assetto organizzativo della stessa, nonché di individuare tempestivamente indizi di crisi, in modo tale da consentire l'adozione degli opportuni rimedi di legge.

Obblighi di segnalazione e iniziativa.

a) Le procedure di allerta

Se uno dei paradigmi su cui poggia il Codice è la diagnosi precoce della crisi, uno strumento per raggiungere tale obiettivo (insieme agli obblighi organizzativi a carico dell'imprenditore) è costituito dagli istituti di allerta disciplinati nel Titolo II ("Procedure di allerta e di composizione assistita della crisi") del Codice.

Gli strumenti di allerta si applicano a debitori esercenti un'attività imprenditoriale, con l'eccezione di grandi imprese [1], gruppi di imprese di rilevante dimensione [2] e società con azioni quotate in mercati regolamentati o diffuse tra il pubblico in maniera rilevante secondo i criteri Consob; sono inoltre puntualmente esclusi una serie di soggetti quali banche, assicurazioni e altri che possono essere ricondotti, tra l'altro, alle categorie degli intermediari (finanziari, mobiliari) e degli investitori professionali. Le imprese escluse sono comunque ammesse a godere del sistema premiale descritto al successivo punto d). Gli istituti di allerta si applicano invece alle cd. imprese minori [3] e alle imprese agricole, compatibilmente con la loro struttura organizzativa [4].

La disciplina delle procedure di allerta individua alcuni soggetti che sono tenuti alla segnalazione dell'esistenza di fondati indizi di crisi. Si tratta, in particolare:

  1. degli organi di controllo societari, degli eventuali revisori contabili e delle società di revisione;
  2. dell'Agenzia delle Entrate, dell'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale e dell'Agente della Riscossione.

Quanto ai soggetti di cui al numero 1, la segnalazione deve essere fatta all'organo amministrativo, al ricorrere di fondati indizi di crisi. Questa segnalazione dà l'avvio ad una procedura di allerta "interna". A seguito dell'omessa o inadeguata risposta da parte dell'organo amministrativo ovvero della mancata adozione delle misure adeguate a superare la crisi, ha avvio invece la fase di allerta "esterna": gli organi di controllo sono tenuti ad informare un organismo di nuova introduzione, costituito presso le Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, denominato Organismo di Composizione della Crisi dell'Impresa ("OCRI").

Quanto, invece, agli enti pubblici di cui al n. 2, la segnalazione deve essere indirizzata al debitore al ricorrere di determinate soglie di insolvenza; se il debitore non regolarizza tempestivamente la propria posizione, non presenta domanda di accesso ad una procedura di composizione assistita della crisi o di regolazione della crisi e dell'insolvenza, ovvero non documenta di essere titolare di crediti verso la PA per un certo ammontare, tali enti pubblici sono tenuti ad informare l'OCRI.

b) Gli indicatori della crisi

Costituiscono indicatori di crisi gli squilibri di carattere reddituale, patrimoniale o finanziario, rapportati alle specifiche caratteristiche dell'impresa e della sua attività, rilevabili tramite indici in grado di evidenziare la sostenibilità dei debiti nei sei mesi successivi e la sussistenza prospettica di continuità aziendale.

Tra questi indicatori vengono espressamente presi in considerazione quelli che misurano la sostenibilità degli oneri dell'indebitamento con i flussi di cassa e l'adeguatezza dei mezzi propri rispetto a quelli di terzi; vengono altresì presi in considerazione come indicatori alcuni ritardi qualificati nei pagamenti (considerati significativi anche nel caso di superamento delle soglie indicate nella nota 5).

Tali indici – i quali, se valutati in modo unitario, fanno presumere lo stato di crisi - vengono elaborati con cadenza almeno triennale dal Consiglio nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili con riferimento ad ogni tipologia di attività economica ISTAT. Al Consiglio nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili è altresì demandata l'elaborazione di specifici indicatori per start-up innovative, PMI innovative, società in liquidazione e imprese costituite da meno di due anni.

Tuttavia, l'impresa che ritenga i suddetti indicatori non adeguati alle proprie caratteristiche può adottare altri indici, ma è tenuta a darne atto nella nota integrativa al bilancio, motivando le ragioni della scelta ed illustrando i diversi indici ritenuti idonei ad accertare il proprio stato di crisi. Inoltre, si richiede che l'adeguatezza di tali diversi indici, in relazione alle caratteristiche dell'impresa, venga attestata da parte di un professionista indipendente; l'attestazione va allegata alla nota integrativa, ne costituisce parte integrante e produce effetti per l'esercizio successivo.

Le soglie rilevanti per gli enti pubblici tenuti alla segnalazione sono rappresentate dal superamento di determinati limiti di debito fiscale e/o previdenziale, ovvero relative a crediti soggetti a riscossione coattiva. Più in particolare rilevano, per l'Agenzia delle Entrate, debiti IVA scaduti e non versati pari ad almeno il 30% del volume d'affari del periodo di riferimento e non inferiori (i) a euro 25 mila per volume d'affari dell'anno precedente fino a euro 2 milioni; (ii) a euro 50 mila per volume d'affari dell'anno precedente fino a euro 10 milioni e (iii) a euro 100 mila per volume d'affari dell'anno precedente oltre euro 10 milioni. Per l'INPS rileva, invece, il ritardo di oltre sei mesi nel versamento di contributi previdenziali per un importo superiore alla metà di quelli dovuti nell'anno precedente e superiore alla soglia di euro 50 mila. Infine, per l'Agente della Riscossione rileva un totale di crediti affidati per la riscossione, autodichiarati o accertati definitivamente e scaduti da oltre novanta giorni, superiore ad euro 500 mila per le imprese individuali ed euro 1 milione per le imprese collettive.

c) La procedura di composizione assistita della crisi

A seguito della presentazione di una segnalazione cd. "di allerta" o di un'istanza del debitore, il debitore e gli organi di controllo, ove esistenti, vengono convocati innanzi all'OCRI. L'audizione ha carattere riservato e confidenziale. Inoltre, l'attivazione della procedura di allerta o l'istanza del debitore non possono essere causa di risoluzione di contratti in essere o di revoca di affidamenti, e sono nulli i patti contrari.

Dopo l'audizione davanti all'OCRI, il debitore che abbia presentato domanda per la soluzione concordata della crisi può chiedere al Tribunale competente di adottare misure protettive, così da permettergli di condurre a termine le trattative (comunque entro i limiti temporali indicati). Inoltre, se da un lato è prevista la massima riservatezza in relazione alla procedura di composizione davanti all'OCRI, dall'altro lato si prevede, però, che la documentazione prodotta o acquisita nell'ambito della stessa possa essere utilizzata sia nella procedure di liquidazione giudiziale sia in procedimenti penali.

Della presentazione, da parte del debitore, di un'istanza di composizione assistita della crisi vengono informati tutti i soggetti, pubblici e privati, tenuti alla segnalazione che non abbiano già provveduto ad effettuarla. Tali soggetti vengono avvertiti che, per tutta la durata della procedura, saranno esentati dall'obbligo di effettuare tale segnalazione.

Nel corso dell'audizione, l'OCRI verifica l'effettiva ricorrenza dello stato di crisi; tale verifica può avere come esito:

a.       l'archiviazione, perché (i) non ricorre lo stato di crisi, (ii) non si applicano all'imprenditore gli strumenti di allerta ovvero (iii) si attesta l'esistenza di un determinato ammontare di crediti verso pubbliche amministrazioni scaduti da un certo periodo di tempo;

b.      l'individuazione di possibili misure idonee al superamento della crisi e la fissazione del termine entro cui il debitore deve riferire in merito alla relativa attuazione.

Il debitore, anche all'esito della procedura di audizione, può accedere alla procedura di composizione assistita della crisi davanti all'OCRI, presentandone istanza. La procedura può concludersi con:

a.       un accordo con i creditori;

b.      la presentazione di domanda d'accesso ad una procedura di regolazione della crisi o dell'insolvenza.

Se il debitore non compare all'audizione o, in caso di mancata archiviazione, non presenta istanza di accesso alla procedura di composizione assistita o, all'esito delle trattative nell'ambito di quest'ultima, non presenta domanda di accesso ad una procedura di regolazione della crisi o dell'insolvenza nel relativo termine, l'OCRI segnala lo stato di insolvenza al Pubblico Ministero.

d) Sistema premiale

Il Codice introduce misure premiali volte ad incentivare l'applicazione delle nuove regole. Alcuni premi sono indirizzati al debitore, mentre altri agli organi di controllo del debitore.

Quanto al debitore, il Codice prevede: (i) la riduzione di interessi e sanzioni sui debiti tributari, (ii) la proroga dei termini per il deposito della domanda di concordato preventivo o di accordo di ristrutturazione dei debiti nel corso di un concordato in bianco, (iii) la riduzione della soglia ai fini dell'inammissibilità delle proposte concorrenti nell'ambito del concordato preventivo, (iv) la non punibilità di alcuni reati commessi dall'imprenditore in liquidazione giudiziale, purché abbiano determinato un danno di lieve entità (ovvero la riduzione della pena se il danno non è di lieve entità, al ricorrere di determinate condizioni).

Per gli organi di controllo è previsto che la tempestiva segnalazione all'organo amministrativo (e successiva tempestiva segnalazione all'OCRI ove la stessa si rendesse necessaria) comporti il loro esonero dalla responsabilità in solido con gli amministratori per i pregiudizi derivanti da fatti o omissioni degli amministratori successivi alla segnalazione della crisi (che non siano conseguenza diretta di decisioni assunte in precedenza). Inoltre, non costituisce giusta causa di revoca dall'incarico la segnalazione effettuata in conformità alle previsioni del Codice.

Anche l'applicazione di premi a vantaggio del debitore ha come presupposto la tempestiva iniziativa del debitore stesso. L'iniziativa del debitore viene considerata tempestiva quando viene proposta domanda di accesso ad una procedura regolata dal Codice nel termine di 6 mesi, ovvero un'istanza di accesso ad una procedura di composizione davanti all'OCRI entro il termine di 3 mesi, entrambi i termini decorrenti dal verificarsi di alcuni eventi considerati rilevanti. Sono considerati rilevanti il superamento di determinate soglie per quanto riguarda i debiti scaduti [5] e il superamento, nell'ultimo bilancio approvato, o, in ogni caso, per oltre tre mesi, degli indici di crisi elaborati dal Consiglio nazionale dei dottori commercialisti o dei diversi indicatori descritti nella nota integrativa di bilancio.

e) Sanzioni

Sono infine previste alcune sanzioni per gli enti pubblici tenuti alla segnalazione in caso di inadempimento. Tali sanzioni consistono: (i) per l'Agenzia delle Entrate e l'Istituto nazionale di previdenza sociale, nella perdita del titolo di prelazione sui loro crediti e (ii) per l'Agente della Riscossione, nell'inopponibilità del credito per spese ed oneri di riscossione.

Milano, 27 marzo 2019


 

[1] Imprese che, alla data di chiusura del bilancio, superano almeno due delle seguenti tre soglie: (i) totale dello stato patrimoniale: euro 20 milioni; (ii) ricavi netti delle vendite e delle prestazioni: euro 40 milioni; (iii) numero medio dei dipendenti occupati durante l'esercizio: 250 unità.

[2] Gruppi composti da un'impresa madre e imprese figlie da includere nel bilancio consolidato che ai sensi della direttiva 2013/34/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 26 giugno 2013 sono considerati "gruppi di dimensioni medie" e "grandi gruppi" e che, dunque, su base consolidata alla data di chiusura del bilancio dell'impresa madre superano almeno due delle seguenti tre soglie: (i) totale dello stato patrimoniale: euro 4 milioni (max euro 6 milioni in caso di modifica degli stati membri); (ii) ricavi netti delle vendite e delle prestazioni: euro 8 milioni (max euro 12 milioni in caso di modifica degli stati membri); (iii) numero medio dei dipendenti occupati durante l'esercizio: 50 unità.

[3] Imprese che presentano congiuntamente i seguenti requisiti: 1) un attivo patrimoniale di ammontare complessivo annuo non superiore ad euro 300 mila nei tre esercizi antecedenti la data di deposito della istanza di apertura della liquidazione giudiziale o dall'inizio dell'attività se di durata inferiore; 2) ricavi, in qualunque modo essi risultino, per un ammontare complessivo annuo non superiore ad euro 200 mila nei tre esercizi antecedenti la data di deposito dell'istanza di apertura della liquidazione giudiziale o dall'inizio dell'attività se di durata inferiore; 3) un ammontare di debiti anche non scaduti non superiore ad euro 500 mila; i predetti valori possono essere aggiornati ogni tre anni con decreto del Ministro della giustizia.

[4] In questo caso l'organismo competente per la gestione della segnalazione e per la fase di composizione assistita della crisi è l'OCC (Organismo di composizione delle crisi da sovraindebitamento di cui al D.M. 202/2014 del Ministro della Giustizia).

[5] (i) debiti per retribuzioni scaduti da almeno 60 giorni per un ammontare pari ad oltre la metà dell'ammontare complessivo mensile delle retribuzioni o (ii) debiti verso fornitori scaduti da almeno 120 giorni per un ammontare superiore a quello dei debiti non scaduti.

 

DISCLAIMER: Because of the generality of this update, the information provided herein may not be applicable in all situations and should not be acted upon without specific legal advice based on particular situations.

© Orrick, Herrington & Sutcliffe LLP | Attorney Advertising

Written by:

Orrick, Herrington & Sutcliffe LLP
Contact
more
less

Orrick, Herrington & Sutcliffe LLP on:

Readers' Choice 2017
Reporters on Deadline

"My best business intelligence, in one easy email…"

Your first step to building a free, personalized, morning email brief covering pertinent authors and topics on JD Supra:
*By using the service, you signify your acceptance of JD Supra's Privacy Policy.
Custom Email Digest
- hide

JD Supra Privacy Policy

Updated: May 25, 2018:

JD Supra is a legal publishing service that connects experts and their content with broader audiences of professionals, journalists and associations.

This Privacy Policy describes how JD Supra, LLC ("JD Supra" or "we," "us," or "our") collects, uses and shares personal data collected from visitors to our website (located at www.jdsupra.com) (our "Website") who view only publicly-available content as well as subscribers to our services (such as our email digests or author tools)(our "Services"). By using our Website and registering for one of our Services, you are agreeing to the terms of this Privacy Policy.

Please note that if you subscribe to one of our Services, you can make choices about how we collect, use and share your information through our Privacy Center under the "My Account" dashboard (available if you are logged into your JD Supra account).

Collection of Information

Registration Information. When you register with JD Supra for our Website and Services, either as an author or as a subscriber, you will be asked to provide identifying information to create your JD Supra account ("Registration Data"), such as your:

  • Email
  • First Name
  • Last Name
  • Company Name
  • Company Industry
  • Title
  • Country

Other Information: We also collect other information you may voluntarily provide. This may include content you provide for publication. We may also receive your communications with others through our Website and Services (such as contacting an author through our Website) or communications directly with us (such as through email, feedback or other forms or social media). If you are a subscribed user, we will also collect your user preferences, such as the types of articles you would like to read.

Information from third parties (such as, from your employer or LinkedIn): We may also receive information about you from third party sources. For example, your employer may provide your information to us, such as in connection with an article submitted by your employer for publication. If you choose to use LinkedIn to subscribe to our Website and Services, we also collect information related to your LinkedIn account and profile.

Your interactions with our Website and Services: As is true of most websites, we gather certain information automatically. This information includes IP addresses, browser type, Internet service provider (ISP), referring/exit pages, operating system, date/time stamp and clickstream data. We use this information to analyze trends, to administer the Website and our Services, to improve the content and performance of our Website and Services, and to track users' movements around the site. We may also link this automatically-collected data to personal information, for example, to inform authors about who has read their articles. Some of this data is collected through information sent by your web browser. We also use cookies and other tracking technologies to collect this information. To learn more about cookies and other tracking technologies that JD Supra may use on our Website and Services please see our "Cookies Guide" page.

How do we use this information?

We use the information and data we collect principally in order to provide our Website and Services. More specifically, we may use your personal information to:

  • Operate our Website and Services and publish content;
  • Distribute content to you in accordance with your preferences as well as to provide other notifications to you (for example, updates about our policies and terms);
  • Measure readership and usage of the Website and Services;
  • Communicate with you regarding your questions and requests;
  • Authenticate users and to provide for the safety and security of our Website and Services;
  • Conduct research and similar activities to improve our Website and Services; and
  • Comply with our legal and regulatory responsibilities and to enforce our rights.

How is your information shared?

  • Content and other public information (such as an author profile) is shared on our Website and Services, including via email digests and social media feeds, and is accessible to the general public.
  • If you choose to use our Website and Services to communicate directly with a company or individual, such communication may be shared accordingly.
  • Readership information is provided to publishing law firms and authors of content to give them insight into their readership and to help them to improve their content.
  • Our Website may offer you the opportunity to share information through our Website, such as through Facebook's "Like" or Twitter's "Tweet" button. We offer this functionality to help generate interest in our Website and content and to permit you to recommend content to your contacts. You should be aware that sharing through such functionality may result in information being collected by the applicable social media network and possibly being made publicly available (for example, through a search engine). Any such information collection would be subject to such third party social media network's privacy policy.
  • Your information may also be shared to parties who support our business, such as professional advisors as well as web-hosting providers, analytics providers and other information technology providers.
  • Any court, governmental authority, law enforcement agency or other third party where we believe disclosure is necessary to comply with a legal or regulatory obligation, or otherwise to protect our rights, the rights of any third party or individuals' personal safety, or to detect, prevent, or otherwise address fraud, security or safety issues.
  • To our affiliated entities and in connection with the sale, assignment or other transfer of our company or our business.

How We Protect Your Information

JD Supra takes reasonable and appropriate precautions to insure that user information is protected from loss, misuse and unauthorized access, disclosure, alteration and destruction. We restrict access to user information to those individuals who reasonably need access to perform their job functions, such as our third party email service, customer service personnel and technical staff. You should keep in mind that no Internet transmission is ever 100% secure or error-free. Where you use log-in credentials (usernames, passwords) on our Website, please remember that it is your responsibility to safeguard them. If you believe that your log-in credentials have been compromised, please contact us at privacy@jdsupra.com.

Children's Information

Our Website and Services are not directed at children under the age of 16 and we do not knowingly collect personal information from children under the age of 16 through our Website and/or Services. If you have reason to believe that a child under the age of 16 has provided personal information to us, please contact us, and we will endeavor to delete that information from our databases.

Links to Other Websites

Our Website and Services may contain links to other websites. The operators of such other websites may collect information about you, including through cookies or other technologies. If you are using our Website or Services and click a link to another site, you will leave our Website and this Policy will not apply to your use of and activity on those other sites. We encourage you to read the legal notices posted on those sites, including their privacy policies. We are not responsible for the data collection and use practices of such other sites. This Policy applies solely to the information collected in connection with your use of our Website and Services and does not apply to any practices conducted offline or in connection with any other websites.

Information for EU and Swiss Residents

JD Supra's principal place of business is in the United States. By subscribing to our website, you expressly consent to your information being processed in the United States.

  • Our Legal Basis for Processing: Generally, we rely on our legitimate interests in order to process your personal information. For example, we rely on this legal ground if we use your personal information to manage your Registration Data and administer our relationship with you; to deliver our Website and Services; understand and improve our Website and Services; report reader analytics to our authors; to personalize your experience on our Website and Services; and where necessary to protect or defend our or another's rights or property, or to detect, prevent, or otherwise address fraud, security, safety or privacy issues. Please see Article 6(1)(f) of the E.U. General Data Protection Regulation ("GDPR") In addition, there may be other situations where other grounds for processing may exist, such as where processing is a result of legal requirements (GDPR Article 6(1)(c)) or for reasons of public interest (GDPR Article 6(1)(e)). Please see the "Your Rights" section of this Privacy Policy immediately below for more information about how you may request that we limit or refrain from processing your personal information.
  • Your Rights
    • Right of Access/Portability: You can ask to review details about the information we hold about you and how that information has been used and disclosed. Note that we may request to verify your identification before fulfilling your request. You can also request that your personal information is provided to you in a commonly used electronic format so that you can share it with other organizations.
    • Right to Correct Information: You may ask that we make corrections to any information we hold, if you believe such correction to be necessary.
    • Right to Restrict Our Processing or Erasure of Information: You also have the right in certain circumstances to ask us to restrict processing of your personal information or to erase your personal information. Where you have consented to our use of your personal information, you can withdraw your consent at any time.

You can make a request to exercise any of these rights by emailing us at privacy@jdsupra.com or by writing to us at:

Privacy Officer
JD Supra, LLC
10 Liberty Ship Way, Suite 300
Sausalito, California 94965

You can also manage your profile and subscriptions through our Privacy Center under the "My Account" dashboard.

We will make all practical efforts to respect your wishes. There may be times, however, where we are not able to fulfill your request, for example, if applicable law prohibits our compliance. Please note that JD Supra does not use "automatic decision making" or "profiling" as those terms are defined in the GDPR.

  • Timeframe for retaining your personal information: We will retain your personal information in a form that identifies you only for as long as it serves the purpose(s) for which it was initially collected as stated in this Privacy Policy, or subsequently authorized. We may continue processing your personal information for longer periods, but only for the time and to the extent such processing reasonably serves the purposes of archiving in the public interest, journalism, literature and art, scientific or historical research and statistical analysis, and subject to the protection of this Privacy Policy. For example, if you are an author, your personal information may continue to be published in connection with your article indefinitely. When we have no ongoing legitimate business need to process your personal information, we will either delete or anonymize it, or, if this is not possible (for example, because your personal information has been stored in backup archives), then we will securely store your personal information and isolate it from any further processing until deletion is possible.
  • Onward Transfer to Third Parties: As noted in the "How We Share Your Data" Section above, JD Supra may share your information with third parties. When JD Supra discloses your personal information to third parties, we have ensured that such third parties have either certified under the EU-U.S. or Swiss Privacy Shield Framework and will process all personal data received from EU member states/Switzerland in reliance on the applicable Privacy Shield Framework or that they have been subjected to strict contractual provisions in their contract with us to guarantee an adequate level of data protection for your data.

California Privacy Rights

Pursuant to Section 1798.83 of the California Civil Code, our customers who are California residents have the right to request certain information regarding our disclosure of personal information to third parties for their direct marketing purposes.

You can make a request for this information by emailing us at privacy@jdsupra.com or by writing to us at:

Privacy Officer
JD Supra, LLC
10 Liberty Ship Way, Suite 300
Sausalito, California 94965

Some browsers have incorporated a Do Not Track (DNT) feature. These features, when turned on, send a signal that you prefer that the website you are visiting not collect and use data regarding your online searching and browsing activities. As there is not yet a common understanding on how to interpret the DNT signal, we currently do not respond to DNT signals on our site.

Access/Correct/Update/Delete Personal Information

For non-EU/Swiss residents, if you would like to know what personal information we have about you, you can send an e-mail to privacy@jdsupra.com. We will be in contact with you (by mail or otherwise) to verify your identity and provide you the information you request. We will respond within 30 days to your request for access to your personal information. In some cases, we may not be able to remove your personal information, in which case we will let you know if we are unable to do so and why. If you would like to correct or update your personal information, you can manage your profile and subscriptions through our Privacy Center under the "My Account" dashboard. If you would like to delete your account or remove your information from our Website and Services, send an e-mail to privacy@jdsupra.com.

Changes in Our Privacy Policy

We reserve the right to change this Privacy Policy at any time. Please refer to the date at the top of this page to determine when this Policy was last revised. Any changes to our Privacy Policy will become effective upon posting of the revised policy on the Website. By continuing to use our Website and Services following such changes, you will be deemed to have agreed to such changes.

Contacting JD Supra

If you have any questions about this Privacy Policy, the practices of this site, your dealings with our Website or Services, or if you would like to change any of the information you have provided to us, please contact us at: privacy@jdsupra.com.

JD Supra Cookie Guide

As with many websites, JD Supra's website (located at www.jdsupra.com) (our "Website") and our services (such as our email article digests)(our "Services") use a standard technology called a "cookie" and other similar technologies (such as, pixels and web beacons), which are small data files that are transferred to your computer when you use our Website and Services. These technologies automatically identify your browser whenever you interact with our Website and Services.

How We Use Cookies and Other Tracking Technologies

We use cookies and other tracking technologies to:

  1. Improve the user experience on our Website and Services;
  2. Store the authorization token that users receive when they login to the private areas of our Website. This token is specific to a user's login session and requires a valid username and password to obtain. It is required to access the user's profile information, subscriptions, and analytics;
  3. Track anonymous site usage; and
  4. Permit connectivity with social media networks to permit content sharing.

There are different types of cookies and other technologies used our Website, notably:

  • "Session cookies" - These cookies only last as long as your online session, and disappear from your computer or device when you close your browser (like Internet Explorer, Google Chrome or Safari).
  • "Persistent cookies" - These cookies stay on your computer or device after your browser has been closed and last for a time specified in the cookie. We use persistent cookies when we need to know who you are for more than one browsing session. For example, we use them to remember your preferences for the next time you visit.
  • "Web Beacons/Pixels" - Some of our web pages and emails may also contain small electronic images known as web beacons, clear GIFs or single-pixel GIFs. These images are placed on a web page or email and typically work in conjunction with cookies to collect data. We use these images to identify our users and user behavior, such as counting the number of users who have visited a web page or acted upon one of our email digests.

JD Supra Cookies. We place our own cookies on your computer to track certain information about you while you are using our Website and Services. For example, we place a session cookie on your computer each time you visit our Website. We use these cookies to allow you to log-in to your subscriber account. In addition, through these cookies we are able to collect information about how you use the Website, including what browser you may be using, your IP address, and the URL address you came from upon visiting our Website and the URL you next visit (even if those URLs are not on our Website). We also utilize email web beacons to monitor whether our emails are being delivered and read. We also use these tools to help deliver reader analytics to our authors to give them insight into their readership and help them to improve their content, so that it is most useful for our users.

Analytics/Performance Cookies. JD Supra also uses the following analytic tools to help us analyze the performance of our Website and Services as well as how visitors use our Website and Services:

  • HubSpot - For more information about HubSpot cookies, please visit legal.hubspot.com/privacy-policy.
  • New Relic - For more information on New Relic cookies, please visit www.newrelic.com/privacy.
  • Google Analytics - For more information on Google Analytics cookies, visit www.google.com/policies. To opt-out of being tracked by Google Analytics across all websites visit http://tools.google.com/dlpage/gaoptout. This will allow you to download and install a Google Analytics cookie-free web browser.

Facebook, Twitter and other Social Network Cookies. Our content pages allow you to share content appearing on our Website and Services to your social media accounts through the "Like," "Tweet," or similar buttons displayed on such pages. To accomplish this Service, we embed code that such third party social networks provide and that we do not control. These buttons know that you are logged in to your social network account and therefore such social networks could also know that you are viewing the JD Supra Website.

Controlling and Deleting Cookies

If you would like to change how a browser uses cookies, including blocking or deleting cookies from the JD Supra Website and Services you can do so by changing the settings in your web browser. To control cookies, most browsers allow you to either accept or reject all cookies, only accept certain types of cookies, or prompt you every time a site wishes to save a cookie. It's also easy to delete cookies that are already saved on your device by a browser.

The processes for controlling and deleting cookies vary depending on which browser you use. To find out how to do so with a particular browser, you can use your browser's "Help" function or alternatively, you can visit http://www.aboutcookies.org which explains, step-by-step, how to control and delete cookies in most browsers.

Updates to This Policy

We may update this cookie policy and our Privacy Policy from time-to-time, particularly as technology changes. You can always check this page for the latest version. We may also notify you of changes to our privacy policy by email.

Contacting JD Supra

If you have any questions about how we use cookies and other tracking technologies, please contact us at: privacy@jdsupra.com.

- hide

This website uses cookies to improve user experience, track anonymous site usage, store authorization tokens and permit sharing on social media networks. By continuing to browse this website you accept the use of cookies. Click here to read more about how we use cookies.